IMLA – Seminario di Studi

“Il viaggio dell’Opera: musica, teatro e migrazioni transatlantiche tra Italia e America Latina”

Università Ca’Foscari di Venezia

gennaio-maggio 2019

Seminario di studi organizzato dall’Istituto per lo Studio della Musica Latino Americana (IMLA) presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Relatori: Annibale E. Cetrangolo, Luca Congedo e altri.

Tournée 2018

 

Luca Congedo e i KHAOSSIA vincitori, con la CNI e Look Studio, del bando di Puglia Sound Export 2018. Partiranno per la Tournée Europea 2018 con il progetto Magellano, toccando Madrid, Parigi e Ioannina (Grecia).

Mio angelo di cenere

Due tappe per “Mio angelo di cenere”, spettacolo concerto dedicato all’opera e alla vita di Mariella Mehr. 15 dicembre Teatro Il Cantiere a Trastevere (Roma) e 16 dicembre Sala Consiliare F. Boccarini,Amelia

 

Lo spettacolo Mio angelo di cenere è un progetto teatrale e musicale nato dai testi di Mariella Mehr, poetessa e romanziera svizzera, di etnia Jenish, da sempre impegnata nella denuncia delle discriminazioni subite dal suo popolo e da lei stessa a causa di un programma promosso dal governo svizzero, nel secondo dopoguerra, nel tentativo di normalizzare e sedentarizzare i figli delle famiglie di etnia nomade strappandoli alle loro famiglie di origine.

L’intenso spettacolo che Fabio Turchetti, autore della pièce, presenta ad Amelia, nasce dalla storia che Mariella Mehr racconta nelle sue poesie e nel romanzo “Labambina”. Narra il vagabondare da una famiglia affidataria all’altra, dei tentativi di ribellione, delle violenze e discriminazioni subite negli anni dell’infanzia e dell’adolescenza.

Messe in musica da Turchetti, che le suonerà in scena (fisarmonica e chitarra) con Luca Congedo (flauto), le parole di Mariella Mehr magistralmente interpretate da Daniela Coelli, nota attrice cremonese, acquistano talvolta la forza delle musiche gitane: languide, tragiche e festose scandiscono i tempi dello spettacolo.

I testi scelti dalle opere della Mehr costituiscono la narrazione poetica in immagini di destini segnati dalla persecuzione del “popolo errante”, che qui viene evocata non tanto nella concretezza dei fatti, quanto nelle cicatrici emotive e in un visionario esilio in cui ricomporre ataviche memorie, con un linguaggio che usa la lama del paradosso.

Live in London

Live in London 2014

Ballads, charme, sounds and colours from Salento

 

Live in London 2014



KHAOSSIA


Luca Congedo, flute
Fabio Turchetti, voice, accordion, guitar & tambourine
Paul Gardner, percussion instruments
& Friends

The concert is a kind of journey, with music and video, through the most famous music expressions, originally re-adapted, of Terra d’Otranto (Salento) and of other lands from the Mediterranean World. Ancient tarantelle, Pizzica-tarantata, Pizzica-pizzica (de core), Ballads of Salento, Serenate, Popular dances, Typical grecanic songs from Grecìa Salentina.

Most of the songs played by the Khaossia are music for dance: the traditional dance of Salento, called pizzica or, nowadays, taranta. This dance is linked to a local cultural phenomenon called tarantism; sometimes it is danced between woman and man, as a form of courtship.
This kind of music is passional, obsessive and conducive to trance, owing to the fact that its main rhythmical actor is a local type of frame drum, the tamburello, which resounds like a never-stopping beating heart. The power of this music is at its highest during live shows, when the audience moves and dances to the rhythm.

Salento is a crossroads with the geographical and cultural features of a free zone for trade which was not allowed elsewhere, due to political and religious reasons. Salento belonged to the Eastern Roman Empire, and after the fall of the Empire, Otranto took on a special role, which culturally benefited and enriched the people. However, by the same token, Salento is a “finis terrae”, a peninsula that in some ways is like an island. 

The insular nature of Salento is testified by the fact that tarantism (a cultural phenomenon of trance and possessions) has endured to the present day in this area. It is no coincidence that the Salento dialect has morphological, phonological, and prosodic features that are entirely different from those in the rest of Puglia.

Web Site: www.khaossia.it

Facebook event: https://www.facebook.com/events/1477741355832155/